Fornitura standard e Accessori

  • 1. Distributore proporzionale compensato con comando supplementare per verricello.

     

    2. Rotazione con ralla e motoriduttore o con sistema a cremagliera.

     

    standard_supply_2a

     

    standard_supply_2b

     

    3. Bottone d’arresto di emergenza.

     

    4. Limitatore del momento di carico.

     

    5. Martinetti sfilo completi di valvole di sequenza.

     

    Cromatura a Microfessure

    Attraverso l’azione elettrolitica, gli steli dei cilindri sono rivestiti con diversi strati di cromo per ottenere uno spessore di 100 micron che garantisce la resistenza in nebbia salina fino a 260 ore (secondo ASTM B537) ed estrema durezza superficiale.

     

    6. Pistoni con doppia cromatura marina e Nikrom.

     

    Nickel+Cromo (Nikrom)
    Per le applicazioni più pesanti, nichel e cromo sono usati congiuntamente per il trattamento superficiale dei pistoni. Grazie a questi elementi il processo garantisce almeno 300 ore di resistenza in nebbia salina (ASTM B537).

     

    7. Piastra di supporto per il verricello e il secondo braccio.

     

    8. Perni protetti con trattamento Geomet.

     

    standard_supply_8

  •  

    9. Tubi e raccordi principali in acciaio inox AISI 316L.

     

    10. Tubi resistenti ad alti livelli di ozono e alla temperatura.

     

    11. Tubi protetti da raccordi zincati e sottoposti a termoretrazione.

     

    standard_supply_11

     

    12. Altri raccordi zincati e dipinti.

     

    13. Bulloni e viti in acciaio inox o protetti con rivestimento Geomet.

     

    Trattamento Geomet

    Molti componenti di fissaggio (viti e bulloni) sono protetti dagli agenti atmosferici e dalla ruggine attraverso un rivestimento liquido a base acquosa contenente metalli inorganici (zinco e alluminio), denominato Geomet. Il processo è conforme alla direttiva RoHS e garantisce resistenza all’ossidazione in nebbia salina per oltre 500 ore. Grazie a questo processo, i componenti sono protetti su tutti i lati dalla corrosione; inoltre la presenza di zinco e alluminio permette autorigenerazione delle zone danneggiate a livello microscopico. Tutti i componenti di fissaggio che devono garantire elevata resistenza meccanica, sono trattati con Geomet 321, che in assenza di idrogeno evita l’indebolimento, critico per le applicazioni in ambienti aggressivi.

     

  • 14. Ciclo di pittura marino con cataforesi o primer allo zinco (RAL 1014)

     

    standard_supply_14

     

    Cataforesi

    La Cataforesi è un trattamento superficiale in grado di dare notevole resistenza alla corrosione ai componenti in acciaio della gru. È un processo elettrolitico che consiste nell’immersione completa del pezzo e dà come risultato una superficie uniforme che viene poi ricoperta con resina. Tutte le parti del pezzo trattato sono ricoperti, offrendo un’alta protezione contro agenti chimici e ruggine, e raggiungendo una resistenza all’ossidazione equivalente a 500 ore in nebbia salina. Il processo si completa con uno stratodi vernice, o comunque in base alle esigenze del cliente.

     

    Trattamento di rivestimento
    Tutte le parti della gru vengono ulteriormente protette dalla ruggine con un rivestimento a 3 strati (iniettore zinco organico, poliammide epossidica intermedia, vernici poliacriliche) per uno spessore totale di 270 micron. Il risultato è una gru sempre protetta da un colore che dura.

     

    15. Gancio.

     

    16. Kit di fissaggio.

ACCESSORI